Skip to main content

WooCommerce Spedizioni: tutto quello che c’è da sapere

Se stai avviando il tuo negozio online utilizzando WooCommerce e hai qualche difficoltà con l’impostazione delle spedizioni, questo articolo risolverà i tuoi problemi.

Abbiamo preparato una guida completa che ti guiderà attraverso la logica delle impostazioni di base e attraverso alcune delle funzionalità più avanzate disponibili installando dei plugin aggiuntivi.

Se ti servono risposte precise a problemi specifici non hai tempo di leggere tutto l’articolo, puoi usare l’indice qui sotto per saltare direttamente alla sezione che ti interessa ed essere operativo in pochi minuti:

Prima di iniziare ad impostare le spedizioni del tuo negozio online su WooCommerce, però, ti invito a dare un’occhiata al nostro articolo su i migliori 40 plugin per Woocommerce così da ottimizzare tutti gli aspetti più importanti del tuo e-commerce.

Se invece non hai ancora un e-commerce e stai cercando la migliore soluzione per realizzarlo puoi consultare il nostro articolo sulle top 10 piattaforme ecommerce in Italia oppure le nostre guide su:

Se invece vuoi scoprire da subito come semplificare le spedizioni del tuo e-commerce, prenota una demo gratuita con Sendcloud:

 

Spedizioni WooCommerce: menu di spedizione

Accedere alle opzioni di spedizioni di WooCommerce è molto semplice, bastano 3 click. Dalla Dashboard di WordPress clicca su WooCommerce > Settings > Shipping

Woocommerce spedizioni: menu di spedizione

Et voilà, benvenuto nel menu di spedizioni di WooCommerce. Da qui possiamo accedere a tutte le opzioni base per la gestione dei prezzi di spedizione.

Come puoi vedere le impostazioni di spedizione sono a loro volta divise in tre sotto-sezioni:

Woocommerce spedizioni: sotto menu di spedizione

 

  • Shipping zones: che permette di impostare le zone di spedizione e i relativi metodi di spedizione tra i quali i tuoi clienti potranno scegliere in fasi d’ordine.
  • Shipping options: dove ci sono alcune impostazioni generali
  • Shipping classes: in questa sezione è possibile creare delle classi di spedizione da assegnare ai tuoi prodotti. Creare le classi di spedizione ti permette di avere una maggiore flessibilità nel gestire le tariffe.

In un mondo ideale sarebbe bello poter procedere con ordine, menù dopo menù, sfogliando le funzionalità una alla volta nell’ordine in cui sono proposte da WooCommerce… ma sfortunatamente l’ordine dei menu non è funzionale a una spiegazione organica di come le varie funzionalità si intrecciano tra di loro.

Dal momento che le classi di spedizione dei prodotti influenzano le opzioni a tua disposizione quando imposterai le spedizioni all’interno delle zone di spedizione, la cosa migliore è partire impostando le classi.

Il secondo punto in esame saranno le zone di spedizione e lasceremo per ultime le impostazioni generali.

Spedizioni Woocommerce: classi di spedizione

Le classi di spedizione dipendono dalla tipologia di prodotti che spedisci. È un modo molto semplice per gestire costi extra legati a caratteristiche specifiche di un prodotto o gestire tariffe particolari per specifiche categorie di prodotti.

Come creare una nuova classe di spedizione

Per creare una nuova classe di spedizione clicca su “Shipping classes” per accedere alla sezione delle classi di spedizione e poi su “Add shipping class” per crearne una nuova.

Woocommerce spedizioni: classi di spedizione

 

Inserisci la classe di spedizione che desideri, puoi aggiungerne quante ne vuoi continuando a cliccare su “Add shipping class”. Dopo aver inserito tutte le classi che ti occorrono clicca su “Save shipping classes” per salvare le modifiche.

Woocommerce spedizioni: classi di spedizione, salvataggio

 

Nel nostro esempio abbiamo usato la dicitura “fragile”. Un prodotto con la classe di spedizione “fragile” ha bisogno di più imballaggio e richiede più tempo per essere imballato. Creare questa classe di spedizione ci permette di aggiungere questi costi extra alla spedizione base.

Esempio a parte, la varietà di classi di spedizione che si può creare è infinita e dipende molto sia dal tipo di prodotti che tratti nel tuo negozio e-commerce, sia dal tipo di spedizione che utilizzi.

Tra le altre cose, le classi di spedizione ci torneranno utili più avanti per gestire i costi di spedizione in base alla quantità di prodotti nel carrello.

Come assegnare una classe di spedizione al prodotto

Dopo aver creato le classi di spedizione bisogna associarle ai prodotti.

Per farlo basta cliccare su “Products”. Se si tratta di un singolo prodotto (come nel nostro caso) puoi cliccare su “Quick Edit” e modificarlo in un click, altrimenti dovrai selezionare tutti i prodotti che vuoi modificare e cliccare il comando “Bulk actions” > “Edit”

aggiornamento prodotti woocommerce

 

Una volta all’interno del menu di modifica del prodotto/i, clicca il menù a tendina “Shipping class” e seleziona la classe di spedizione che vuoi assegnare al prodotto. Applica le modifiche cliccando su update.

Classi di spedizione

 

Ora che abbiamo sistemato le classi di spedizione possiamo procedere a impostare le zone di spedizione ed esaminare le varie impostazioni.

Come impostare le zone di spedizione con WooCommerce?

Per impostare le zone di spedizione dovremo tornare nel meu spedizioni di WooCommerce. Dalla Dashboard di WordPress clicca su WooCommerce > Settings > Shipping > Shipping zones

A questo punto non resta che cliccare sul pulsante “Add shipping zone” e procedere con la creazione della zona.

Woocommerce spedizioni: menu di spedizione

WooCommerce spedizioni: nome delle zone di spedizione

La prima cosa da aggiungere è il nome della zona. Come organizzare le zone dipende dalla tua gestione delle spedizioni e dagli accordi che hai con i corrieri. In questo caso creeremo la zona Unione Europea

Woocommerce zone di spedizione

Woocommerce spedizioni: regioni della zona di spedizione

Dopo aver creato la zona possiamo procedere a inserire tutte le regioni che vogliamo.

Woocommerce regioni di spedizione

 

In questo esempio abbiamo creato una zona con più regioni, ma potresti anche decidere di creare una zona con una sola regione per gestire specifiche opzioni di spedizione. Vedremo un esempio più nel dettaglio nella prossima sezione.

Come aggiungere metodi di spedizione in WooCommerce?

Dopo aver impostato il nome della zona e aver aggiunto le regioni è il momento di creare i metodi di spedizione da attribuire a quella zona.

Clicca su “Add shipping method” e procediamo!

Woocommerce: regioni di spedizione nell'unione europea

La versione base di WooCommerce ti permette di scegliere tre metodi di spedizione, vediamoli nel dettaglio.

Spedizioni a tariffa unica in WooCommerce

“Flat Rate” è l’opzione a Tariffa unica e può essere usata per impostare diverse opzioni selezionabili dai tuoi clienti durante l’acquisto di un prodotto.

Dopo aver selezionato “Flat rate” clicca su “Add shipping method”, così potremo procedere a personalizzarlo. Per personalizzare la tua tariffa unica avvicina il cursore del mouse e apparirà la scritta “Edit”

Woocommerce: redit metodi di spedizione

Cliccando su “Edit” apparirà questo riquadro.

Woocommerce metodi di spedizione

Il “Method title” originariamente era “Flat rate”, ma l’abbiamo cambiato con “Spedizione Standard”. Questo è anche il nome che verrà visualizzato dai tuoi clienti quando dovranno selezionare il metodo di spedizione alla fine dei loro acquisti.

Nel menù a tendina sottostante è possibile attivare o disattivare la tassazione e sulla riga cost è possibile inserire il prezzo base.

La parte di finestra evidenziata in blu appare soltanto se sono state impostate le classi di spedizione. La ragione per la quale le abbiamo impostate prima di affrontare le zone è proprio la possibilità di vedere questo menù per intero e non essere costretti a fare avanti e indietro tra le impostazioni creando una gran confusione.

Ora vediamo insieme a che cosa servono questi campi.

Woocommerce impostare metodi di spedizione

 

Il campo 1 “Cost” è il costo base al quale verranno sommate le classi di spedizione. In questo caso, se un cliente acquistasse un oggetto “fragile” (campo 2) i suoi costi di spedizione totali ammonterebbero a 15 euro.

Il campo 3 “No shipping class cost” permette di assegnare un valore da aggiungere nel caso l’oggetto acquistato sia privo di classi costo. In questo caso non c’è alcun valore impostato.

Nel campo 4 si può dire al sistema se considerare nel calcolo complessivo la classe di costo di ciascun oggetto nel carrello o se considerare solo la classe di costo con il valore più alto.

A seconda del tipo di merce trattate e del tipo di accordi di spedizione con i corrieri, questa sezione può essere gestita in molti modi diversi. Alcuni negozi e-commerce, per esempio, non inseriscono alcun valore nel campo 1 e gestiscono tutte le spese attraverso le classi di costo.

Per ciascuna zona è possibile creare più di un metodo di spedizione per dare ai tuoi clienti diverse opzioni tra le quali scegliere al momento di completare l’ordine.

Woocommerce tariffa fissa - standard, express, assicurato

 

Wordpress tariffa fissa - standard, express, assicurato

 

Questi naturalmente sono solo esempi, sarai libero di creare opzioni diverse a seconda del tipo di servizio che desideri offrire.

Oltre alla tariffa fissa, WooCommerce permette di offrire spedizione gratuita (Free shipping) o il ritiro in sede (Local pickup). Le meccaniche per accedere alle impostazioni sono identiche a quelle che abbiamo appena visto, perciò nelle prossime sezioni ci soffermeremo soltanto sulle opzioni offerte da ciascuna di queste modalità di spedizione

Spedizione gratuita in Woocommerce

Selezionando la spedizione gratuita (Free shipping) e cliccando su “Edit” ti troverai di fronte questa schermata:

Woocommerce spedizione gratis

Da qui è possibile cambiare il nome dell’opzione di spedizione e impostare le condizioni che rendono disponibile la spedizione gratuita ai tuoi clienti.

Se non si impostano condizioni (N/A) la spedizione gratuita sarà sempre disponibile per la zona selezionata. Se hai dei prezzi di spedizione molto bassi può essere una buona strategia includerli direttamente nel costo dei prodotti e offrire sempre la spedizione gratuita.

È un vecchio trucco psicologico: anche se il prezzo finale è lo stesso, non dover pagare separatamente per le spese di spedizione porta spesso a un aumento delle conversioni.

In alternativa è possibile inserire le seguenti opzioni:

  • Spedizione gratuita solo se il cliente è in possesso di un codice promozionale.
  • Spedizione gratuita se l’ordine del cliente supera un certo valore.
  • Spedizione gratuita se l’ordine del cliente supera un certo valore E il cliente è in possesso di un codice promozionale.
  • Spedizione gratuita se l’ordine del cliente supera un certo valore O il cliente è in possesso di un codice promozionale.

Woocommerce spedizioni: Ritiro in sede

L’ultima opzione standard disponibile è quella del ritiro in sede (Local pickup).

Woocommerce ritiro in sede

 

Qui non ci sono molte opzioni disponibili se non indicare la tassabilità e stabilire il costo. Tuttavia, c’è una funzionalità nella gestione delle regioni che può tornare molto utile per questa modalità di spedizione, cioè la possibilità di restringere l’area a uno specifico CAP

Woocommerce codice postale

Cliccando su questa opzione potrai rendere il ritiro in sede disponibile solo ai clienti vicini al tuo magazzino.

Woocommerce codice postale

In questo caso abbiamo inserito il CAP generale di Milano. Potremmo allargare l’area aggiungendo ulteriori cap limitrofi o restringerla inserendo al posto del CAP generale dei CAP più specifici.

Spedizioni Woocommerce: impostazioni generali

Ora che abbiamo visto le funzionalità principali necessarie per gestire le spedizioni possiamo dare un’occhiata ad alcune delle impostazioni generali che possono essere modificate a seconda delle tue necessità.

Dalla Dashboard di WordPress clicca su WooCommerce > Settings > Shipping > Shipping options

Woocommerce impostazioni generali

 

Qui può essere utile cambiare alcune opzioni.

“Hide shipping costs until an address is entered” nasconde ai tuoi clienti il calcolo dei costi fino a quando non viene inserito l’indirizzo di destinazione. È una funzionalità molto utile per evitare errori e incomprensioni.

“Default to customer shipping address” è un’altra impostazione utile a evitare errori. Fa sì che ai tui clienti venga richiesto di specificare l’indirizzo di spedizione. Se questa opzione non è selezionata il sistema dà per scontato che l’indirizzo di fatturazione e quello di spedizione coincidano.

Infine, mentre imposti le zone di spedizione, può essere utile attivare l’opzione “Enable debug mode” per evitare errori dovuti alla cache.

Devi sapere che WooCommerce cerca di ricalcolare i costi di spedizione il meno possibile perché si tratta di un’operazione complessa che grava molto sulle risorse del sito, perciò, a meno che non venga fatta qualche modifica circa il luogo di spedizione, WooCommerce recupera i dati di spedizione dalla cache del browser invece di ricalcolarli ogni volta.

Questo non crea nessun problema quando tutte le impostazioni sono settate nel modo corretto e garantisce ai tuoi clienti una migliore esperienza di navigazione, ma può creare dei falsi errori nella fase di test delle impostazioni.

Attivare il debug mode fa sì che WooCommerce ricalcoli tutti i costi ogni volta che viene aggiornato il carrello indipendentemente dai parametri che sono stati modificati.

In questo modo puoi essere certo che ogni risultato che ottieni dal sistema è aggiornate alle ultime modifiche che hai apportato.

Ricordati solo di disattivare il debug mode quando il sistema è a punto!

impostazioni generali - modifiche Woocommerce

 

Questa parte conclude la panoramica delle funzioni base di WooCommerce. Ora possiamo procedere a esaminare alcune funzionalità avanzate accessibili tramite l’installazione di plugin.

Come gestire i costi di spedizione WooCommerce in base al peso

Se al tuo e-commerce farebbe comodo poter calcolare i costi di spedizione in base al peso, questa è la sezione che fa per te.

La versione base si WooCommerce non fornisce questa opzione ma possiamo agevolmente aggirare il problema installando dei plugin, alcuni sono a pagamento, altri sono gratis.

In questa guida utilizzeremo Flexible Shipping perché, oltre ad essere un ottimo plug in, la versione free di Flexible Shipping permette di gestire il peso. Per prima cosa bisognerà installare il plugin. Dalla Dashboard di WordPress clicca su Plugins > Add New e cerca “Flexible Shipping”

Installa e Attiva il plugin.

plugin spedizioni

Prima di procedere oltre dobbiamo attribuire a ciascun prodotto il suo peso.

Per farlo basta cliccare su “Products”.

Se si tratta di un singolo prodotto (come nel nostro caso) basta cliccare su “Quick Edit” e modificarlo, altrimenti ti basterà selezionare tutti i prodotti che vuoi modificare e cliccare il comando “Bulk actions” > “Edit”

prodotto - quick edit copy

Una volta all’interno del menù di modifica assicurati che il campo del peso contenga il valore corretto per il prodotto/i

prodotto - inserire peso

 

Ora, con i pesi corretti e il plugin installato, possiamo procedere a creare un nuovo metodo di spedizione basato sul peso!

Torniamo tra le impostazioni delle zone di spedizione. Dalla Dashboard di WordPress clicca WooCommerce > Settings > Shipping > Shipping zones.

Woocommerce spedizioni: menu di spedizione

 

Qui puoi modificare una delle zone che hai già creato o crearne una nuova. È lo stesso processo che abbiamo seguito nella sezione come impostare le zone di spedizione

Aggiungendo un nuovo metodo vedrai che, grazie al plugin che abbiamo installato, è disponibile una nuova opzione.

peso - aggiungere flexible shipping

 

Aggiungi Flexible Shipping ai metodi di spedizione e vediamo insieme come configurarlo.

Come per gli altri metodi avvicina il cursore del mouse per far apparire la scritta edit e vediamo quali sono le opzioni a nostra disposizione.

peso - edit wordpress

 

Una volta all’interno del plugin la prima cosa da fare è creare un nuovo metodo di calcolo per i costi di spedizione.

peso - Add new

 

Assicurati di mettere la spunta sul flag “Enable this shipment method” e dagli il nome che preferisci. In questo caso abbiamo messo “Spedizione per peso”. La regola di calcolo “Sum” sommerà il valore delle variabili che faremo considerare al plug in di tutti gli oggetti presenti nel carrello.

 peso - click su enable this method e aggiungere nome

Ora non resta che scrollare verso il basso e impostare le regole di prezzo. 

perso - scegliere perso come regola

 

La versione free di Flexible Shipping permette di impostare i prezzi di spedizione in base al peso e in base al prezzo. Seleziona peso più volte in modo da poter creare tutti gli intervalli di costo che ti servono.

 

peso - inserire tutte le regole di peso

 

Nell’esempio qui sopra abbiamo impostato alcuni range di peso con il relativo prezzo. Per una spedizione fino a 5 Kg il costo è di 4 euro, tra 5 Kg e 20 Kg è di 18 euro, e così via. Non devi fare altro che sostituire le cifre del nostro esempio con le tariffe previste dal tuo corriere e il gioco è fatto.

Come gestire i costi di spedizione WooCommerce in base al valore del carrello

Se preferisci gestire i costi di spedizione in base al valore del carrello non c’è nessun problema. La versione free del plugin che abbiamo usato per gestire le spedizioni per peso è in grado di gestire anche i prezzi delle merci.

Ti basterà ripetere i passi per l’installazione e al momento di creare le regole selezionare “Price”.

prezzo - scegliere prezzo come regola

Il passo successivo è quello di creare tutte le regole necessarie in accordo con i tuoi range di prezzo e sei subito pronto a spedire.

Come gestire i costi di spedizione WooCommerce in base alla quantità di prodotti nel carrello

Se i tuoi costi di spedizione dipendono dalla quantità di prodotti che i tuoi clienti hanno nel carrello la soluzione è piuttosto semplice ed è legata questa formula: 

  • X*[qty]

Sostituendo X con il costo di spedizione per singolo prodotto il sistema lo moltiplicherà per il numero di prodotti nel carrello. Lo puoi fare impostando un pagamento a tariffa unica

quantità - tariffa semplice

In questo modo i 5 euro del costi di spedizione verranno moltiplicati per il numero di prodotti presenti nel carrello.

Se hai la necessità di introdurre varietà di prezzi a seconda del prodotto puoi farlo impostando delle classi di spedizione dedicate. Lasciando vuoto il campo di costo generale puoi attribuire i costi di ciascun prodotto direttamente dalle classi di spedizione.

quantità - tariffe per prodotto

Questo è un sistema semplice che permette di gestire il problema in fretta e senza alcun costo aggiuntivo.

Come connettere i corrieri al tuo store WooCommerce

Ora che i tuoi clienti possono farsi spedire la merce in ogni modo possibile e immaginabile, è il momento di decidere come spedirli.

Quali corrieri scegliere per il tuo store WooCommerce

Quando si tratta di spedire le opzioni sono molte e non è sempre facile decidere chi prendere come partner. Dopo tutto la consegna è un anello fondamentale della tua catena di soddisfazione cliente, ed è un anello molto importante perché solo i clienti soddisfatti tornano a comprare.

Per questa ragione sul nostro blog abbiamo raccolto una serie di articoli relativi ai principali corrieri dove analizziamo nel dettaglio i pro e i contro di ciascuno. Se stai ancora cercando dei partner affidabili siamo certi che li troverai estremamente utili.

Plugin WooCommerce nativi dei corrieri

Dopo aver scelto un partner, con WooCommerce puoi dare ai tuoi clienti la possibilità di scegliere tra le opzioni di spedizione offerte dal corriere direttamente in fase d’ordine. Basta installare il plugin adatto.

Alcuni corrieri (come DHL) hanno sviluppato i propri plugin, altri (come per FedEx e UPS) fanno affidamente su software di terze parti, ma la logica di funzionamento è sempre la stessa per tutti.

Installando il plugin potrai accedere ai servizi del corriere direttamente attraverso il tuo e-commerce inserendo le tue credenziali nelle impostazioni, poi potrai decidere quali servizi servizi offrire.

Quando tutto il processo è completato, i tuoi clienti potranno selezionare il tipo di spedizione che desiderano e ricevere in tempo reale il calcolo dei costi di spedizione direttamente dal corriere.

Alcuni di questi plugin ti permetteranno perfino di stampare i documenti e le etichette per la spedizione direttamente attraverso WooCommerce.

Soluzione completa Sendcloud per le spedizioni con WooCommerce

Se tutte queste opzioni non risolvono il fatto sei troppo occupato con il marketing del tuo negozio digitale e che tutto il tuo tempo è già dedicato a ottimizzare le offerte dei tuoi prodotti, c’è il plugin di Sendcloud.

Noi prendiamo in consegna tutta la logistica del tuo business e facciamo in modo che non sia più un problema. L’unica cosa che il tuo magazzino dovrà fare sarà applicare l’etichetta di spedizione sul pacco giusto.

Lo so, può sembrare un’esagerazione, ma non lo è. Le spedizioni sono la nostra specialità. Gestiamo la logistica per più di 15.000 e-commerce di successo in tutto il mondo e aiutiamo nuovi partner ogni giorno.

Vorresti sapere di più?

Richiedi una demo Sendcloud dei nostri servizi e parla delle tue esigenze con uno dei nostri esperti. Possiamo aiutare anche te!

Oppure prova Sendcloud e facci sapere cosa ne pensi. La rivoluzione del tuo sistema logistico è a pochi click di distanza!

Davide Bessi

Davide Bessi

Scrivo contenuti che aiutano i venditori online italiani ed europei ad ottimizzare senza frizioni la gestione di corrieri, spedizioni, tracking e resi del loro e-commerce.

3 Comments

  • Simone ha detto:

    Se io ho 2 tipi di prodotti associati a 2 tipi di spedizioni diverse come faccio a far visualizzare solo il tipo di spedizione corrispondente al prodotto selezionato?
    Per esempio: vendo magliette con corriere a 10 euro e vendo libri con piego di libri a 4 euro.
    Se il cliente seleziona una maglietta non deve apparire l’opzione piego di libro.

  • Simona ha detto:

    Ciao, io devo inserire costi di spedizioni differenti per la Russia che segue le zone ma non posso inserire i CAP perchè sono diversi da strada a strada (non sono organizzati come i nostri Italia e EU), c’è un modo?

  • Davide ha detto:

    Ciao Simona,

    Grazie per il tuo commento, inoltro la tua domanda ai nostri esperti. Dato il caso particolare, credo sia necessario installare un plugin apposito che ti consenta di essere più flessibile sull’impostazione dei CAP.

    Un ottimo plugin è Drawing per WooCommerce, magari installandolo riesci a risolvere il problema.

Leave a Reply