HS code – Sei pronto per fare il grande passo e vendere i tuoi prodotti all’estero? Allora devi sapere che per poter esportare un articolo, di qualsiasi tipo (così come per importarlo), devi prima classificarlo. In che modo? Abbinandolo, a seconda della categoria merceologica cui appartiene, a un preciso codice SA che ha valore internazionale. Si tratta del codice armonizzato o HS code, che serve a identificare in modo univoco e condiviso in tutto il mondo una specifica merce. Questo stesso codice ti servirà per conoscere l’aliquota doganale che verrà applicata alle tue spedizioni oltre confine. Si tratta di un tassello fondamentale per la logistica e-commerce, specialmente per quanto riguarda le spedizioni extra confine – al pari di moduli doganali e fattura commerciale.

Prima di entrare nel dettaglio dell’articolo: un regalo per te! Scarica gratuitamente il nostro whitepaper per le tue spedizioni all’estero: 10 consigli per ottimizzare i tuoi ordini a livello internazionale. Scaricalo gratis qui sotto!

Ecco cosa vedremo nel dettaglio – puoi cliccare direttamente su una voce specifica del seguente elenco se vuoi passare direttamente a cosa ti interessa di più sul codice armonizzato:

HS code a cosa serve?

Codice armonizzato

Ti sei mai chiesto come faccia un paese a catalogare rapidamente, e senza errori, le merci che arrivano da altri stati? Te lo diciamo noi: è proprio grazie al codice armonizzato. Si tratta, infatti, di una sigla numerica che identifica in maniera inequivocabile un prodotto. Esiste un Hs code praticamente per ogni tipologia di articolo:

  • animali vivi;
  • scarpe da donna;
  • legno;
  • pietre;
  • carni;
  • prodotti agricoli;
  • e così via…

Conosciuta e adottata in quasi tutto il mondo, questa numerazione consente di capire immediatamente che tipo di articolo si ha di fronte e, di conseguenza, di applicare le relative tariffe doganali. È una sorta di “marchio” che facilita di molto gli scambi commerciali fra le nazioni, sia nelle importazioni sia nelle esportazioni.  

Codice HS uguale in tutto il mondo

A questo punto, probabilmente, ti sorgerà spontanea un’altra domanda: come fanno i vari paesi del mondo a conoscere il codice armonizzato di ciascun prodotto e il relativo significato? Semplice: la maggior parte degli stati utilizza un sistema di numerazione unico, uguale in tutta la rete. Al momento, sono oltre 200 le nazioni che hanno adattato gli stessi codici, che sono applicati a più del 98% delle merci oggetto di scambi internazionali. 

Tutti gli HS code sono raccolti e catalogati dal sistema armonizzato di classificazione e di denominazione delle merci, un sistema internazionale standardizzato, detto anche HS. Questa nomenclatura multifunzione è sviluppata, mantenuta, aggiornata e gestita dall’Organizzazione Mondiale delle Dogane (World Customs Organization, WCO). Si tratta di un’organizzazione intergovernativa a carattere sovranazionale che comprende oltre 180 stati membri e si concentra esclusivamente sulle questioni doganali. Il sistema armonizzato è considerato un linguaggio universale in economia e uno strumento essenziale del commercio internazionale. 

A quali merci si applica il codice SA?

Il sistema internazionale standardizzato è organizzato in 21 sezioni, ciascuna delle quali è suddivisa a sua volta in diversi capitoli, voci e sottovoci. Complessivamente, oggi questa nomenclatura contempla 99 capitoli e oltre 5.000 tipologie di merci (viene comunque aggiornata in maniera costante). Ecco la classificazione generale, che puoi trovare anche sulla Gazzetta ufficiale europea.

  1. Sezione I (Capitoli 1-5, animali vivi e prodotti del regno animale).

  2. Sezione II (Capitoli 6-14, prodotti del regno vegetale). 

  3. Sezioni III (Capitolo 15, grassi e oli animali o vegetali, grassi alimentari lavorati). 

  4. Sezione IV (Capitoli 16-24, prodotti delle industrie alimentari, bevande, liquidi alcolici, aceti, tabacchi). 

  5. Sezione V (Capitoli 25-27 prodotti minerali). 

  6. Sezione VI (Capitoli 28-38 prodotti delle industrie chimiche o delle industrie connesse).

  7. Sezione VII (Capitoli 39-40, materie plastiche, gomma).

  8. Sezione VIII (Capitoli 41-43, pelli, cuoio, borse, oggetti da viaggio).

  9. Sezione IX (Capitoli 44-46, legno, carbone, sughero, lavori di intreccio).

  10. Sezione X (Capitoli 47-49, pasta di legno, carta e prodotti cartacei, cartone da riciclare).

  11. Sezione XI (Capitoli 50-63, materiali e prodotti tessili).

  12. Sezione XII (Capitoli 64-67, scarpe, cappelli, ombrelli, fiori finti, piume). 

  13. Sezione XIII (Capitoli 68-70, pietre, cemento, gesso, amianto, ceramica, vetro).

  14. Sezione XIV (Capitolo 70, perle, pietre preziose, metalli preziosi, metalli placcati, minuterie, monete).

  15. Sezione XV(Capitoli 72-83, metalli comuni e loro lavori). 

  16. Sezione XVI (Capitoli 84-85, macchine, apparecchi, materiale elettrico e loro parti).

  17. Sezione XVII (Capitoli 86-89, materiale da trasporto).

  18. Sezione XVIII (Capitoli 90-92, strumenti e apparecchi di ottica per fotografia e cinematografia, strumenti e apparecchi medico-chirurgici, orologi, strumenti musicali). 

  19. Sezione XIX (Capitolo 93, armi e munizioni).

  20. Sezione XX (Capitoli 94-96, merci e prodotti diversi, fra cui mobili, giocattoli, insegne, oggetti per sport e divertimento).

  21. Sezione XXI (Capitolo 97, oggetti d’arte e da collezione). 

Trova il codice HS delle tue merci con il nostro tool gratuito

Di seguito, noi di Sendcloud, ti offriamo gratuitamente la possibilità di trovare l’HS code delle merci che vuoi spedire. Prova il nostro strumento gratuito per trovare il codice armonizzato.


Quante cifre ha l’HS code?

Codice armonizzato a 6 cifre 

In tutti i paesi che hanno aderito al sistema armonizzato, ogni codice HS identifica in modo uniforme una medesima categoria di merce. Il codice armonizzato è a 6 numeri:

  •     le prime due cifre indicano il capitolo.
  •     Le seconde due cifre individuano la posizione che la voce occupa nell’ambito del capitolo.
  •     La quinta cifra si riferisce alla sottovoce.
  •     La sesta cifra indica una sub-classificazione della sottovoce stessa.

Codice SA a 10 cifre

Il codice armonizzato a 6 cifre, però, può essere ampliato dai singoli paesi. Ogni stato, infatti, può decidere di estendere l’HS code di base. In che modo? Aggiungendo alle prime 6 cifre, uguali per tutti, altri numeri che si riferiscono a ulteriori suddivisioni delle sottovoci. Dalla settima cifra in poi, dunque, i codici armonizzati sono diversi fra di loro, anche se riferiti allo stesso prodotto. 

L’Unione Europea, in particolare, utilizza un codice a 8 o 10 numeri: le prime 6 cifre sono quelle dell’HS, mentre le successive quattro si riferiscono ad altre suddivisioni. 

  1. La settima e ottava cifra si riferiscono alla nomenclatura combinata. La nomenclatura tariffaria e statistica dell’Unione doganale, che prevede altre suddivisioni di voci per le necessità specifiche dell’Unione. Si compone di circa 9.500 voci e specifica il dazio autonomo (cioè deciso in via autonoma dalla UE) e il dazio convenzionale (quello che deriva dagli accordi internazionali stipulati dalla UE).
  2. La nona e decima cifra si riferiscono alle circa 13.000 sottovoci relative alla Tariffa Integrata Comunitaria (TARIC), che include tutte le tariffe doganali e le misure agricole e commerciali europee applicate alle merci importate ed esportate dall’Unione europea.

Un esempio pratico di codice HS

Facciamo un esempio pratico. Nel sistema armonizzato, i pantaloni lunghi, gli shorts e le salopette di cotone per donna sono identificati con il codice armonizzato 620462. Nel sistema europeo i tre capi sono classificati separatamente e anche in base ad alcune loro caratteristiche (se sono di jeans, se sono fatti a mano, se sono di velluto eccetera). A seconda dei diversi casi, quindi, il codice 620462 sarà completato con altre 2 o 4 cifre diverse: 6204621100 indica i pantaloni da lavoro, 6204623110 quelli stampati a mano secondo il procedimento “batik” e così via.  

Se le prime sei cifre dell’HS code indicano la classificazione merce armonizzata tra i paesi aderenti, quindi, dalla la settima cifra in poi “addentriamo” nel territorio dell’Unione Doganale.

Lo scopo del codice HS

Codice SA

Tramite l’HS code puoi calcolare l’aliquota doganale che devi pagare per la spedizione (e ricezione) delle tue merci. Come devi procedere? Basta che visiti il sito AIDA – Tariffa doganale d’uso Integrata. Si tratta del portale gestito dall’Agenzia delle Dogane Italiana che fornisce i dati ufficiali relativi ai codici utili per l’importazione e l’esportazione di migliaia di merci. Consultando le apposite tabelle puoi individuare la tipologia cui appartiene l’articolo che vuoi esportare (o anche importare) e conoscere il relativo trattamento tariffario. Non solo i dazi applicati, ma anche le ulteriori misure di fiscalità nazionale (come Iva o sovraimposte di confine) previste. E non è finita qui. Attraverso l’HS code, puoi anche risalire alle misure di politica commerciale sancite per la relativa categoria merceologica, scoprendo per esempio se per il prodotto in questione esistono eventuali divieti o restrizioni di tipo economico. 

HS code: quanto è importante? 

Ora hai finalmente capito cos’è il codice armonizzato e come funziona. Ma, forse, non sei ancora pienamente convinto della sua utilità. Sappi allora che senza questa classificazione universalmente condivisa, le aziende farebbero molta più fatica a sviluppare il loro business. Perché? Perché non potrebbero soddisfare l’esigenza crescente di avere dati sicuri e immediati per far fronte alle sempre più numerose richieste di consegne just in time. Insomma, se non esistesse una designazione condivisa delle merci, prendere decisioni adeguate in merito agli approvvigionamenti di materie prime, all’utilizzo dei fattori di produzione e, naturalmente, al posizionamento e alla spedizione del prodotto finale sarebbe molto più difficoltoso. 

Se nutri ancora qualche dubbio sull’effettiva validità dell’HS code del sistema armonizzato, prova a fare un ragionamento al contrario: pensa, cioè, alle conseguenze che potrebbero derivare dall’assenza di una numerazione condivisa. Una classificazione diversa o sbagliata potrebbe comportare:

  • il pagamento di dazi non spettanti.
  • Un’identificazione non corretta dell’aliquota IVA
  • Un inquadramento non corretto degli aspetti regolamentari e amministrativi richiesti per ottenere licenze e autorizzazioni.

Il partner perfetto per le tue spedizioni internazionali

Gestire nel modo corretto le merci dal punto di vista doganale non è affatto semplice, sia per l’estensione delle categorie merceologiche sia per le tante norme e regole interpretative da prendere in considerazione e applicare. Fra l’altro, alcune merci (come gli impianti industriali, gli aeromobili, le merci militari, i materiali di rifiuto o l’energia elettrica e il gas) sono soggette a disposizioni specifiche. Se ti trovi in difficoltà, dunque, sappi che sei in buona compagnia. 

Panico no, ma buon senso sì! Prendi in seria considerazione l’idea di affidarti a un partner che ti aiuti a catalogare e spedire nel modo giusto i tuoi prodotti, occupandosi di tutti gli adempimenti del caso. Non preoccuparti, noi di Sendcloud non abbiamo certo intenzione di lasciarti solo. Non sei sicuro di quale sia la categoria di appartenenza del tuo prodotto e quindi di quale sia il suo HS code? Utilizza il nostro widget: in base alla descrizione della merce, ti permette di identificare con facilità e rapidità il codice armonizzato corrispondente. Inoltre, per darti una mano, abbiamo raggruppato i 161 tool per il tuo e-commerce divisi per categoria… Scopri come portare il tuo negozio online al livello successivo.

Cercando di aiutare i nostri partner e i nostri clienti abbiamo messo a disposizione del materiale utile circa la gestione resi e-commerce, il dropshipping, la lettera di vettura, il tracciamento spedizioni e l’automazione logistica – non esitare a dargli un’occhiata. Qui, invece, puoi prenotare una demo Sendcloud con uno dei nostri esperti che ti aiuterà a far crescere il volume delle tue spedizioni. Vuoi provare invece da solo il nostro software? Nessun problema: prova Sendcloud.

 

 

 

 

 

 

Leave a Reply